TEATRO GAVARDO

WANTED GARIBALDI

"WANTED GARIBALDI"

con Andrea Giustacchini

e con Peppino Coscarelli

musiche dal vivo di Luca Lombardi

scritto da John Comini

ono 1200 le lapidi in Italia che testimoniano che in quel luogo Giuseppe Garibaldi

passò, dormì o parlò. Una figura complessa la sua, trasformato in monumento

dalla retorica, di cui non è semplice parlare. Il Teatro Poetico Gavardo ci prova

con "Wanted Garibaldi", la narrazione allegra, scanzonata, a volte amara, della

vita di un uomo chiamato da qualcuno Eroe dei due Mondi e da altri brigante,

corsaro o anche peggio. Lo spettacolo racconta le battaglie, i trionfi e le

delusioni, gli amori e i matrimoni del Generale, dalla nascita a Nizza all'Impresa

dei Mille alla morte a Caprera. Si parla di Anita, del Re Vittorio Emanuele, di

Cavour, del Re Francesco II, di Bixio e dei garibaldini…Si parla anche delle donne

di Garibaldi, chiamato anche L'Amante dei due mondi.

 "Wanted Garibaldi" vuol essere uno spettacolo dinamico e leggero, tocca aspetti celebri e inconsueti del Generale, narra luci e ombre,

successi e contraddizioni.

Uno spettacolo per niente celebrativo, in ogni caso.

I fatti storici tratti da Montanelli a Smith, da Petacco a Fracassi, da Goldoni a Biagi, da Socci a Wilkipedia… sono ricostruiti in modo da

rendere avvincente la narrazione, suscitare negli spettatori - anche con l'utilizzo delle musiche e delle sagome- la curiosità verso fatti che

sembrano lontani nel tempo.

Dopo il successo di "La guerra negli occhi" (tratto da "A chi dimanda di me" di Maurizio Abastanotti, raccolta di lettere dei soldati della

Grande Guerra) questo spettacolo è collegabile alla presentazione del nuovo libro "Il Garibaldino nella foto. Storia di un contadino in

camicia rossa", sempre di Abastanotti (Liberedizioni).

Allo spettacolo è stata assegnata la medaglia del Presidente della Repubblica  in occasione del 150° dell'Unità d'Italia.

 scarica la locandina in pdf

"Il Garibaldino nella foto. Storia di un contadino in camicia rossa" di Maurizio Abastanotti (Liberedizioni) Il libro narra una piccola storia dentro il Risorgimento. Il racconto di Carlo T., giovane contadino bresciano partecipe delle vicende garibaldine, si snoda su due tracce: il vero storico documentato e il verosimile immaginato sulla base di fonti orali, archivistiche e bibliografiche. Un approccio originale a un tema quanto mai attuale. In appendice al volume gli elenchi dei partecipanti alle guerre risorgimentali di molti paesi bresciani e bergamaschi
TEATRO GAVARDO

WANTED GARIBALDI

"WANTED

GARIBALDI"

con Andrea

Giustacchini

e con Peppino

Coscarelli

musiche dal vivo di

Luca Lombardi

scritto da John

Comini

ono 1200 le lapidi in Italia che testimoniano che in quel luogo

Giuseppe Garibaldi passò, dormì o parlò. Una figura

complessa la sua, trasformato in monumento dalla retorica,

di cui non è semplice parlare. Il Teatro Poetico Gavardo ci

prova con "Wanted Garibaldi", la narrazione allegra,

scanzonata, a volte amara, della vita di un uomo chiamato da

qualcuno Eroe dei due Mondi e da altri brigante, corsaro o

anche peggio. Lo spettacolo racconta le battaglie, i trionfi e le

delusioni, gli amori e i matrimoni del Generale, dalla nascita a

Nizza all'Impresa dei Mille alla morte a Caprera. Si parla di

Anita, del Re Vittorio Emanuele, di Cavour, del Re Francesco II,

di Bixio e dei garibaldini…Si parla anche delle donne di

Garibaldi, chiamato anche L'Amante dei due mondi.

 "Wanted Garibaldi" vuol essere uno spettacolo dinamico e

leggero, tocca aspetti celebri e inconsueti del Generale, narra

luci e ombre, successi e contraddizioni.

Uno spettacolo per niente celebrativo, in ogni caso.

I fatti storici tratti da Montanelli a Smith, da Petacco a

Fracassi, da Goldoni a Biagi, da Socci a Wilkipedia… sono

ricostruiti in modo da rendere avvincente la narrazione,

suscitare negli spettatori - anche con l'utilizzo delle musiche e

delle sagome- la curiosità verso fatti che sembrano lontani nel

tempo.

Dopo il successo di "La guerra negli occhi" (tratto da "A chi

dimanda di me" di Maurizio Abastanotti, raccolta di lettere dei

soldati della Grande Guerra) questo spettacolo è collegabile

alla presentazione del nuovo libro "Il Garibaldino nella foto.

Storia di un contadino in camicia rossa", sempre di

Abastanotti (Liberedizioni).

Allo spettacolo è stata assegnata la medaglia del Presidente della Repubblica  in occasione del 150° dell'Unità d'Italia.

 scarica la locandina in pdf

"Il Garibaldino nella foto. Storia di un contadino in camicia rossa" di Maurizio Abastanotti (Liberedizioni) Il libro narra una piccola storia dentro il Risorgimento. Il racconto di Carlo T., giovane contadino bresciano partecipe delle vicende garibaldine, si snoda su due tracce: il vero storico documentato e il verosimile immaginato sulla base di fonti orali, archivistiche e bibliografiche. Un approccio originale a un tema quanto mai attuale. In appendice al volume gli elenchi dei partecipanti alle guerre risorgimentali di molti paesi bresciani e bergamaschi